Dalla parte delle bambine : l'influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita

(2020)
Di Gianini Belotti, Elena
Libro inserito e revisionato da Biblioteca civica Berio Genova
Ancora nessuna recensione

Martedì 12 dicembre alle ore 16.00 presso la Sala Chierici della Biblioteca Berio si terrà un convegno a cura di UDI (Unione Donne Italia) dedicato al ricordo (ad un anno dalla sua scomparsa) di ????? ??????? ???????: ??? ???? ?????????? ? ??????? ????? ????? ????? ??????? ? ????? ?????. Nel 1973 vede la luce il saggio Dalla parte delle bambine di Elena Gianini Belotti: un’opera dirompente, innovativa, che rivoluziona le idee di molte donne, dà voce ai pensieri delle giovani femministe e continua a stupire le lettrici di oggi. In una società ancora estremamente patriarcale, in cui le donne avevano da poco conquistato i primi diritti, il libro ha un successo inaspettato e la sua autrice diventa un simbolo per la pedagogia di genere, ma anche per intere generazioni di donne di ieri e di oggi. L’evento rientra fra le iniziative previste per i 200 anni della Biblioteca Berio e nell'ambito di Genova Capitale Italiana del Libro 2023. «Le radici della nostra individualità ci sfuggono; altri le hanno coltivate per noi, a nostra insaputa.» La tradizionale differenza di carattere tra maschio e femmina non è dovuta a fattori "innati", bensì ai "condizionamenti culturali" che l'individuo subisce nel corso del suo sviluppo. Questa la tesi appoggiata da Elena Gianini Belotti e confermata dalla sua lunga esperienza educativa con genitori e bambini in età prescolare. Ma perché solo "dalla parte delle bambine"? Perché questa situazione è tutta "a sfavore del sesso femminile". La cultura alla quale apparteniamo ­ come ogni altra cultura ­ si serve di tutti i mezzi a sua disposizione per ottenere dagli individui dei due sessi il comportamento più adeguato ai valori che le preme conservare e trasmettere: fra questi anche il "mito" della "naturale" superiorità maschile contrapposta alla "naturale" inferiorità femminile. In realtà non esistono qualità "maschili" e qualità "femminili", ma solo "qualità umane". L'operazione da compiere dunque "non è di formare le bambine a immagine e somiglianza dei maschi, ma di restituire a ogni individuo che nasce la possibilità di svilupparsi nel modo che gli è più congeniale, indipendentemente dal sesso cui appartiene".

Dettagli


Autore
Gianini Belotti, Elena
Editore
Feltrinelli
Anno
2020
Codice ISBN
978-88-07-88260-9
Genere
Saggistica

Biblioteche in cui trovarlo


Recensioni


Ancora nessuna recensione

Vuoi proporre un nuovo libro?