SONO CHI VOI SAPETE - storie di briganti, pollastri e morti ammazzati

(2008)
Di BRONZI, ROBERTO, Buldorini, Mario
Libro inserito da BIBLIOTECA DI APPIGNANO - ASSOCIAZIONE PROMETEO - Revisionato da Chiara89
Ancora nessuna recensione

Se è vero che quella locale è una piccola storia, quella dell'appignanese Pietro masi detto Bellente, disertore dell'esercito del napoleonico regno d'Italia e temuto fuorilegge, è davvero molto piccola, piccolissima, immersa nella banale realtà quotidiana del nostro territorio, con le sue bassezze e le sue miserie, con la fame, l'ignoranza, la paura, l'istinto di sopravvivenza come sentimento preponderante, quasi unico. Piccola misera storia di una vita bruciata in un angolo della periferia dell'impero...ma così è stato. La storia è basata rigorosamente su documenti d'archivio, la narrazione delle gesta del protagonista parte da lontano, dalle cause politiche, sociali ed ambientali che hanno portato, quasi due secoli fa, Bellente e tanti altri come lui ad operare la scelta rischiosa di mettersi contro lo Stato forse senza nemmeno capire che cosa questa parola significasse. Gli autori non si nascondono che lo scontato finale della storia può essere letto come metafora sociologica del ruolo del popolo all'alba dell'odierna società figlia dell'Illuminismo: le moderne democrazie nascondono nei loro armadi una cospicua quantità di scheletri di quei popolani, sui quali hanno fondato la loro stessa definizione e legittimato la loro esistenza, che si erano illusi di diventare finalmente padroni della propria vita, ma dovettero ben presto ricredersi. Una storia piccola, ma avvincente, carica di storia ed umanità varie, figure ben delineate che ci raccontano le atmosfere in cui si consumò la tragedia del Bellente. Ad Appignano, paese di origine del protagonista, si svolge anche la rievocazione storica che ne narra la vita e le gesta. Il libro ci accompagna nelle vite dei personaggi attraverso i vicoli e le campagne del borgo.

Dettagli


Autore
BRONZI, ROBERTO, Buldorini, Mario
Editore
Comune di Appignano
Anno
2008
Genere
Storico

Recensioni


Ancora nessuna recensione

Vuoi proporre un nuovo libro?