Malacqua : quattro giorni di pioggia nella città di Napoli in attesa che si verifichi un accadimento straordinario

(1977)
Di Pugliese, Nicola
Libro inserito da antonietta cutillo - Revisionato da Chiara89
Ancora nessuna recensione

Malacqua è il racconto di quattro giorni ininterrotti di pioggia nella città di Napoli. Quattro giorni in cui l’acqua, il destino, la paura, le congetture, l’attesa per un accadimento straordinario, la morte e le vite si intrecciano e si sospendono nel vuoto. Vuoto sopra il quale Napoli è costruita e si mantiene. A Napoli, però, non può piovere soltanto. L’accadimento, già di per sé straordinario, non basta, a Napoli c’è sempre qualcosa di più. L’attesa atavica della gente per qualcosa che deve arrivare a salvare o a distruggere. Il vuoto, sul quale la città è costruita, è ricoperto da una fitta trama di aspettative e fatalità. Il tessuto è ugualmente ripartito tra miracolo (qualcosa che venga a salvare) e distruzione (un vulcano che erutti, una guerra, un terremoto). L’acqua che scende ininterrottamente diventa per forza di cose, quasi per necessità, un presagio. La scrittura di Pugliese è stata inserita nel solco della grande letteratura del Novecento, accostata a Kafka, a Joyce, a Garcia Marquez, a Gadda. Paragoni impressionanti ma non fuori luogo. Il libro uscì nel 1977 per Einaudi, dietro spinta di Calvino che intuì la bellezza e la novità della scrittura di Pugliese. La storia dice che il romanzo andò a ruba e si esaurì in poco tempo e venne pubblicato poi nel 1978 nella collana Coralli, poi più nulla. Si dice anche che il molto orgoglioso e riservato Pugliese si fece violenza chiedendone a Einaudi la ristampa. Ristampa che non ci fu mai. In tutti questi anni si racconta di ricerche di appassionati tra i librai del centro storico di Napoli, di fotocopie vendute a caro prezzo, di offerte economiche molto elevate per acquistarne una singola copia. Anni di silenzio, fino alla morte di Pugliese (2012). Suo fratello Armando ricevette precise disposizioni dallo scrittore affinché il libro fosse ripubblicato da Tullio Pironti (di recente scomparso, lasciando un altro vuoto in città) cosa che è avvenuta tra lo stupore dell’editore e la gioia di molti, nel 2013. (Gianni Montieri)

Dettagli


Autore
Pugliese, Nicola
Editore
Einaudi
Anno
1977
Codice ISBN
9788830105140
Genere
Narrativa, Mistero , Cultura locale

Recensioni


Ancora nessuna recensione

Vuoi proporre un nuovo libro?