Selvaggio Ovest

(2024)
Di Pasquini, Daniele
Libro inserito da Virginia76 - Revisionato da Chiara89
Ancora nessuna recensione

Alla tenuta La Trappola nella maremma grossetana in un giorno d'aprile del 1876 muoiono di malaria un buttero e la moglie, lasciando orfano un bambino di due mesi che il massaro propone in adozione a Giuseppe e Leda, una coppia senza figli che vive da tempo alla masseria. Giuseppe è per tutti il Penna da quando ancora ragazzino prese al laccio un falco in volo mentre per la moglie è Beppe e per il figlio Donato il babbo. Donato cresce sotto la guida attenta di Giuseppe in una Toscana di fine '800, lontano dalle città tra pascoli e boschi su cui svetta il monte Amiata, dove nella macchia si infratta il brigante Occhionero con la sua banda: il selvaggio ovest dell'Italia da poco unificata in cui "solo gli stupidi e i codardi pensano che la giustizia e la legge siano la stessa cosa". Nel frattempo in Italia arriva il Wild West Show di Buffalo Bill con la presenza di pistoleri, cowboys e indiani che si esibiscono prima a Roma e poi a Firenze. Nello stesso periodo si svolge in Maremma la famosa Fiera del bestiame di Manciano a cui partecipano anche butteri e massaro della Trappola e per la prima volta anche Donato, il Pennino. Il furto, avvenuto durante l'ultima giornata della fiera, di otto dei loro cavalli spinge Giuseppe e il figlio attraverso boschi e torrenti fino a Firenze alla tenda di Buffalo Bill. Il giorno del rientro alla tenuta con gli animali recuperati proprio alla vigilia delle idi di marzo sarà il dies irae per i protagonisti della storia ma soprattutto è il giorno in cui Donato diventa il 'vero' figlio di Giuseppe.

Dettagli


Autore
Pasquini, Daniele
Editore
NNE
Anno
2024
Codice ISBN
9791255750192
Genere
Romanzo

Recensioni


Ancora nessuna recensione

Vuoi proporre un nuovo libro?